Dopo la soppressione del SISTRI nuove regole per la comunicazione semplificata annuale dei rifiuti: il nuovo MUD 2019

Dopo la soppressione del SISTRI avvenuta con Decreto Legge 14 dicembre 2018, n. 135 recante “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione”, si attende la definizione di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, più semplice e funzionale del SISTRI.

Intanto per il 2019 lo stesso Decreto ha previsto alcune novità per la gestione della tracciabilità e della comunicazione annuale al catasto dei rifiuti, che sarà effettuata attraverso il MUD.

La principale novità in materia di gestione dei rifiuti, dopo la soppressione del SISTRI, è stata il 22 febbraio 2019 con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il nuovo Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) per l’anno 2019  che sostituisce integralmente quello precedente.

Nell’allegato 1 al decreto sono indicate le varie suddivisioni del MUD in comunicazioni, da presentare da parte dei soggetti obbligati:

  • Comunicazione Rifiuti;
  • Comunicazione Veicoli Fuori Uso;
  • Comunicazione Imballaggi;
  • Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione;
  • Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

Come previsto già dalla precedente normativa, che rimane in vigore, dopo la soppressione del SISTRI, la dichiarazione ambientale va presentata alla Camera di commercio, Industria ed Artigianato e Agricoltura competente per territorio, in cui ha sede l’unità locale, cui si riferisce la dichiarazione.

I soggetti che svolgono attività di solo trasporto e gli intermediari senza detenzione devono invece presentare il MUD alla Camera di commercio della provincia nel cui territorio ha sede la sede legale dell’impresa cui la dichiarazione si riferisce.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio 2019 contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni da parte dei soggetti obbligati, che riassumiamo qui di seguito:


LA NOVITA’ DELLA COMUNICAZIONE SEMPLIFICATA

Costituisce una novità la compilazione della Comunicazione rifiuti semplificata che può essere utilizzata da coloro che rispettano tutte le seguenti condizioni:

  • sono produttori iniziali tenuti alla presentazione della dichiarazione per non più di sette rifiuti;
  • i rifiuti sono prodotti nell’unità locale cui si riferisce la dichiarazione;
  • per ogni rifiuto prodotto non utilizzano più di tre trasportatori e più di tre destinatari.

La comunicazione rifiuti semplificata non può essere presentata da produttori che conferiscono i rifiuti all’estero.


COMPILAZIONE E INVIO DELLA DOMANDA SEMPLIFICATA

Riportiamo di seguito le istruzioni per la compilazione ed invio della domanda semplificata tratte dal sito mudsemplificato.ecocerved.it

 Il dichiarante dovrà seguire i seguenti passi:

  1. Compilare la comunicazione inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it
  2. Stampare la Comunicazione Rifiuti Semplificata
  3. Firmare, con firma autografa la comunicazione MUD in formato documento cartaceo
  4. Trasformare il documento in un documento elettronico in formato PDF,
  5. Creare, con scansione, un SOLO documento elettronico in formato PDF, chiamato, ad esempio mud2018.pdf, contenente:
    • La copia della Comunicazione Rifiuti semplificata firmata dal dichiarante,
    • La copia dell’attestato di versamento dei diritti di segreteria alla CCIAA competente,
    • La copia del documento di identità del sottoscrittore.

Attenzione che se l’unico file PDF ottenuto dalla scansione sarà firmato digitalmente con la firma elettronica, in tal caso non è necessario inserirvi anche la copia del documento d’identità.

  1. Trasmettere via PEC all’indirizzo unico comunicazionemud@pec.it il file in formato pdf ottenuto.

Ogni mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione MUD e dovrà riportare nell’oggetto esclusivamente il codice fiscale del dichiarante.

La casella PEC non potrà fornire alcun tipo di risposta ai messaggi pervenuti che non contengano una comunicazione MUD composta nel modo descritto.

La comunicazione effettuata con modalità diverse da quelle sopra indicate si considera inesatta.

Non è quindi possibile:

  • Compilare la Comunicazione Rifiuti semplificata manualmente
  • Inviare la Comunicazione Rifiuti semplificata con spedizione postale

Il diritto di segreteria è di 15,00 € per ogni Unità Locale dichiarante.

Il diritto di segreteria spettante alla Camera di commercio deve essere versato, generalmente, utilizzando un bollettino di conto corrente postale indicando nella causale di versamento il codice fiscale del dichiarante e la dicitura “Diritti di Segreteria MUD – (legge 70/1994)”.

Si consiglia di consultare il sito delle singole Camere di commercio per conoscere i conti correnti o specifiche indicazioni relative alle modalità di pagamento.


TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE SEMPLIFICATA

La data ultima fissata per la presentazione della dichiarazione annuale è il 22 giugno 2019


COMPILAZIONE E INVIO DELLA DOMANDA PER I SOGGETTI CHE NON POSSONO BENEFICIARE DELLA COMUNICAZIONE SEMPLIFICATA

Non vi sono modifiche alle modalità di compilazione e invio. Si ricorda che le Comunicazioni Rifiuti, Veicoli Fuori Uso, RAEE e Imballaggi devono essere inviate via telematica, tramite il sito www.mudtelematico.it, da cui riportiamo di seguito le istruzioni per la compilazione della domanda.

Le seguenti Comunicazioni devono essere presentate esclusivamente tramite il sito www.mudtelematico.it:

  • Comunicazione Rifiuti;
  • Comunicazione Veicoli fuori uso;
  • Comunicazione Imballaggi, sia Sezione Consorzi che Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio;
  • Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

In Allegato 3 al decreto è riportata, a scopo esemplificativo e per uso esclusivamente interno, il modello di raccolta dei dati che devono essere trasmessi via telematica: tale modello non può essere utilizzato per la compilazione e presentazione.

Allegato 3 DPCM del 24/12/2018 

Il dichiarante deve spedire un file organizzato secondo le specifiche riportate in Allegato 4 al DPCM: potete consultare i tracciati record e le istruzioni dettagliate per la trasmissione via telematica del Modello Unico di Dichiarazione ambientale sul sito di Ecocerved.

Allegato 4 DPCM del 24/12/2018

Per l’invio telematico i dichiaranti devono essere in possesso di un dispositivo di firma digitale (Smart Card o Carta Nazionale dei Servizi o Business Key) valido al momento dell’invio.

Il file trasmesso per via telematica può recare le dichiarazioni relative a più unità locali afferenti alla stessa CCIAA competente territorialmente, sia appartenenti ad un unico soggetto dichiarante che appartenenti a più soggetti dichiaranti.

Le associazioni di categoria e gli studi di consulenza possono inviare telematicamente i MUD compilati per conto dei propri associati e dei propri clienti apponendo cumulativamente ad ogni invio la propria firma elettronica, sulla base di espressa delega scritta dei propri associati e dei clienti (i quali restano responsabili della veridicità dei dati dichiarati) che deve essere mantenuta presso la sede delle medesime associazioni e studi.

Per spedire via telematica è necessario:

  • essere registrati al sito www.mudtelematico.it (clicca qui per la registrazione);
  • disporre di una firma digitale, che può essere quella dell’associazione di categoria, del consulente, del professionista o di altri soggetti che curano, per conto del dichiarante, la compilazione.

I diritti di segreteria ammontano a 10,00 € per dichiarazione, e vanno pagati esclusivamente con carta di credito o con l’Istituto di pagamento InfoCamere (pagamenti.ecocerved.it).

Si ricorda inoltre che:

la Comunicazione Rifiuti Urbani assimilati e raccolti in convenzione va presentata, esclusivamente via telematica, tramite il sito www.mudcomuni.it;

la Comunicazione Produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche va presentata esclusivamente via telematica, tramite il sito www.registroaee.it.


TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE

La data ultima fissata per la presentazione della dichiarazione annuale è il 22 giugno 2019


INFORMAZIONI E CHIARIMENTI PER LE COMUNICAZIONI SEMPLIFICATE E NON

Per informazioni, per scaricare il software, consultare le istruzioni e porre quesiti, dal 1° marzo è stato attivato il portale Ecocamere  il sito delle Camere di Commercio che aiuta le imprese ad orientarsi tra obblighi ed opportunità in campo ambientale,  raggiungibile all’indirizzo web https://www.ecocamere.it/

2 Maggio 2019

COPYRIGHT 2019 | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Res Nova S.r.l. Consulenza e Formazione |  P.IVA 02477110593

X